Tienimi per mano

Sono appena tornata. Ti guardo e il primo pensiero sarebbe  stendermi al tuo fianco, accarezzarti e appoggiare il viso accanto al tuo. Impossibile farlo, gli impegni ci attendono: prima al centro e poi a scuola. Quel cromosoma in più ti obbliga ad essere presente, a lavorare un po’  di più. Ieri è stata la giornata internazionale della disabilità, ti guardo e non vedo diversità, sei perfetto nel tuo sonno tranquillo. Mi siedo accanto a te, cinque minuti vicino al tuo respiro mi sono dovuti, mi spettano dopo una notte lontano da te. Dormi sereno. Sei bello a e mentre ti accarezzo la tua pelle morbida mi riporta indietro nel tempo, alle tue prime  ore di vita. Eri  di velluto, liscio, delicato. Ti guardavo rapita e seppi all’istante che niente sarebbe stato più lo stesso. Ero assuefatta dall’amore e questa consapevolezza mi rendeva vulnerabile. La tua innocenza aveva sopraffatto tutti, si era imposta sui perchè, sui dubbi e sulle incertezze. La tua purezza pian piano trasformò  le paure  in coraggio e le lacrime, quelle incolmabili, stranamente divennero poesia.  Questi pensieri così forti devono averti svegliato perchè, d’un tratto, mi hai guardata e hai sorriso come tu solo fai.  In un istante  hai trasformato la penombra  in luce e agitando la tua  manina hai indicato il punto esatto dove volevi che mi stendessi. Senza pronunciare alcuna parola hai detto:- Mettiti qui mamma e tienimi fra le braccia – ed io che non aspettavo altro, finalmente ho potuto  avvolgerti nell’esigente  tenerezza dell’essere madre. Siamo perfetti nelle nostre imperfezioni e ognuno di noi è perfetto per l’altro essendo fatti della stessa sostanza. Abbasso lo sguardo e sorrido. In questo momento siamo così lontani dalla vita frettolosa di ogni giorno che ci tiene lontani dalle emozioni e dal tocco delicato dell’ anima. Sono questi momenti che allontanano le fatiche e rinsaldano questo nostro legame, forse fino all’inverosimile. Guardo la tua mano nella mia, ho il cuore leggero e mi ritornano alla mente alcuni versi di un’antica poesia letti per caso, in uno di quei giorni che pensavo difficili……..

Tienimi per mano al tramonto,
quando la luce del giorno si spegne
e l’oscurità fa scivolare il suo drappo di stelle…
Tienila stretta quando non riesco a viverlo
questo mondo imperfetto…

 

Annunci

Un commento su “Tienimi per mano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: